Modifast e la chirurgia dell’obesità

Scegliere di sottoporsi ad un intervento bariatrico è un grande passo. Per alcune persone, tuttavia, si tratta della via giusta da imboccare per un futuro senza pensieri.
Chi prende la decisione di riprendere il controllo del proprio peso tramite un’operazione di norma ha già affrontato innumerevoli tentativi di dieta. Modifast vi offre supporto sia nella fase precedente che in quella successiva all’intervento, aiutandovi a modificare la vostra alimentazione.


Magari avete già riflettuto sulle diverse possibilità chiedendovi se un’operazione come un bypass gastrico, una gastrectomia verticale parziale oppure altre varianti della chirurgia dell’obesità possano fare al caso vostro. In effetti i metodi terapeutici conservativi, come ad esempio una dieta o un programma di attività fisica personalizzato, spesso non funzionano in modo sufficiente proprio sulle persone affette da obesità di lunga data. Diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari, artrosi: le patologie causate dall’obesità o quelle concomitanti possono essere molto gravi. La regola da osservare è di norma la seguente: chi ha un indice di massa corporea (BMI) di > 35 kg/m2 e da almeno due anni sta cercando invano di ridurre il proprio peso con una terapia, può considerare l’idea di un intervento di chirurgia bariatrica. A tal fine, è assolutamente fondamentale consultare il vostro medico curante oppure un altro specialista di vostra fiducia.

Alimentazione prima di un intervento bariatrico: dieta preoperatoria

Spesso viene consigliato di ridurre il proprio peso prima di un intervento bariatrico. Il motivo è il fegato grasso, presente in molti casi di obesità grave. Dato che lo stomaco si trova subito sotto al fegato, quest’ultimo dev’essere sollevato durante l’operazione. Se si riesce a perdere peso già prima dell’intervento chirurgico non solo si restringe il fegato, ma può ridursi anche il rischio di complicanze durante l’operazione.


L’aiuto fornito da prodotti sostitutivi del pasto come Programma Modifast, se usati in qualità di alimentazione esclusiva, può portare a una diminuzione di peso più rapida rispetto alle diete dimagranti convenzionali. Ciò costituisce un vantaggio soprattutto prima di un intervento bariatrico. Il regime alimentare richiesto dagli specialisti varia a seconda del centro clinico in questione. Con quattro porzioni di Programma Modifast al giorno, corrispondenti a un apporto calorico di 800-900 kcal, ridurrete le calorie ingerite, introducendo comunque tutte le sostanze nutritive necessarie al vostro corpo come ad esempio vitamine, minerali e oligoelementi. Il numero preciso di calorie e la durata dell’assunzione verranno decisi dal vostro medico.

Alimentazione in seguito a un intervento bariatrico: dieta postoperatoria

Dopo un’operazione di chirurgia bariatrica ha luogo una rieducazione alimentare personalizzata, strutturata in tre fasi: dieta liquida, dieta semiliquida e transizione verso un’alimentazione completa leggera. La durata di ogni singola fase dipende essenzialmente dalla digeribilità e dalla tolleranza agli alimenti ingeriti. In questo periodo sarete accompagnati dalla consulenza di un nutrizionista. La rieducazione alimentare può variare a seconda della clinica. In particolare, la durata della fase di dieta semiliquida con alimenti frullati può durare da qualche giorno fino ad alcune settimane. Anche in questa fase i pasti Modifast sono una valida opzione, dato che ogni pasto contiene tutte le vitamine, i sali minerali e gli oligoelementi necessari alle funzioni vitali del vostro corpo.

Dieta a lungo termine a seguito di un intervento bariatrico

Dopo un’operazione di chirurgia bariatrica volta alla riduzione del peso, l’alimentazione deve subire un cambiamento sul lungo termine. È importante tenere presente i seguenti punti:

  • porzioni piccole
  • mangiare lentamente
  • masticare bene
  • bere a piccoli sorsi
  • tre pasti principali e da due a tre spuntini
  • assunzione quotidiana di preparati vitaminici per evitare carenze di ferro, vitamine o minerali

Inoltre, è necessario premurarsi di assumere una quantità sufficiente di proteine, in modo da permettere il mantenimento della massa muscolare. Le proteine contribuiscono al mantenimento della massa muscolare, per questo si è consolidato il consumo di alimenti ricchi di proteine o altamente proteici. Una possibilità è utilizzare integratori proteici. Un apporto elevato di proteine nella propria dieta porta peraltro a un senso di sazietà più rapido, che dura più a lungo.

Gli snack proteici della linea Modifast contengono un tenore più elevato di proteine rispetto ai prodotti tradizionali e per questo motivo sono perfetti come snack e l’ideale quando si ha voglia di uno spuntino.

Sembra troppo impegnativo? Come già accennato all’inizio, un intervento bariatrico non è un’operazione da affrontare a cuor leggero, così come ogni altra operazione chirurgica. 
I prodotti Modifast non sono alimenti miracolosi. Tuttavia, se associati al necessario supporto medico, possono costituire un aiuto validissimo.

Pillole di conoscenza: lo sviluppo dell’obesità in Svizzera
Il sovrappeso e l’obesità sono fenomeni nettamente in crescita negli ultimi decenni, anche in Svizzera. Secondo il sondaggio svizzero sulla salute del 2012, l’incidenza del sovrappeso in Svizzera si attesta al 39% per gli uomini e al 23% per le donne, mentre si stima che l’obesità colpisca l’11% degli uomini e il 9% delle donne. Complessivamente nel 2012 il 41% della popolazione sopra i 15 anni era sovrappeso oppure obesa; tale cifra rappresenta un aumento del 4% rispetto al 2007 e dell’11% rispetto al 1992.

Fonte: Adipositas-Consensus 2016, Svizzera. Gruppo di lavoro Metabolismo e obesità